Curare l'orto con trattamenti naturali

Difendi i tuoi ortaggi dai parassiti

Ispirazioni / Guida all'utilizzo / How to

05/08/2021

Tempo di lettura stimato circa 5 minuti

Quanti sono i nemici del tuo orto? Davvero numerosi: virus, batteri e funghi che portano malattie; poi insetti, acari, nematodi, molluschi che danneggiano in vari modi le piante e, infine, animali più grandi come roditori, uccelli, fauna selvatica e domestica. Tralasciando quest’ultima categoria, è possibile ottenere un buon raccolto, difendendo l’orto da insetti ed altri piccoli organismi senza usare sostanze nocive, dannose per l’ambiente e tossiche per l’uomo?

Sì, si può: oggi parleremo proprio di trattamenti naturali per le piante dell’orto. Non considereremo solo gli antiparassitari in senso stretto, che risolvono un problema in corso eliminando la causa – ad esempio un certo insetto o fungo –, ma anche i trattamenti preventivi (sia repellenti, per tenere a distanza gli ospiti sgraditi dell’orto, che sostanze rinforzanti per rendere gli ortaggi meno vulnerabili ai parassiti).

Non solo insetticidi naturali per le piante

Usare insetticidi bio, anticrittogamici naturali o comunque trattamenti green per l’orto funziona se segui una serie di buone pratiche di coltivazione ed eviti degli errori molto comuni. Spesso infatti malattie e parassiti hanno campo libero quando, in partenza, l’orto non è un ambiente sano. Dunque, fai in modo che nel tuo orto:

  • Ci sia biodiversità animale e vegetale.

  • Le piante si trovino alla giusta distanza, non troppo vicine, e la vegetazione non risulti oltremodo fitta ma permetta all’aria di circolare.

  • Il suolo sia fertile: ciò non vuol dire esagerare con i concimi che, se in eccesso, rendono le piante più facilmente aggredibili da patologie e parassiti.

  • Le annaffiature vengano ben gestite come orari, quantità e modalità: l’acqua deve arrivare alle radici, non deve bagnare le foglie, non deve ristagnare a lungo etc.

  • L’esposizione sia corretta, ad esempio non troppo all’ombra.

Tutti questi accorgimenti ti servono a usare per le piante dell’orto meno trattamenti possibili, siano essi anticrittogamici o insetticidi bio. Con la biodiversità, in particolare, diversifichi gli ortaggi, sfrutti anche dal punto di vista della difesa dai parassiti le consociazioni positive (cioè le combinazioni vantaggiose tra piante) e, infine, crei un habitat ospitale per gli insetti che predano i parassiti. È il caso di varie aromatiche e di alcuni ortaggi: ad esempio il basilico, la salvia, il timo e la menta allontanano dall’orto insetti indesiderati, mentre il finocchio attira le coccinelle e il prezzemolo richiama le vespe, entrambe nemiche degli afidi.

Vuoi approfondire l’argomento dei parassiti delle piante? Dai un occhio al nostro articolo su come riconoscere e debellare 10 tra i più pericolosi e diffusi.

A proposito di buone pratiche per l’orto, qui trovi la nostra guida alla preparazione del terreno, alla semina e al trapianto degli ortaggi: ecco come coltivare l’orto. Se il tuo orto non è una piccola porzione del giardino ma una superficie ampia, potresti usare il trattorino per preparare il terreno dell’orto.

Insetticidi bio, anticrittogamici naturali e altri trattamenti per l’orto

Per proteggere il tuo orto dai parassiti puoi sfruttare sia delle sostanze d’origine naturale, poco o per nulla tossiche, sia i principi attivi di alcuni vegetali sotto forma di infusi, estratti o – ancora meglio, perché più concentrati ed efficaci – decotti e macerati. Questi si possono produrre in casa a costo zero, con quanto ti offre l’orto stesso, o con una spesa contenuta.

Gli anticrittogamici (o fungicidi) ti servono per prevenire e bloccare lo sviluppo delle malattie causate dai funghi. Anticrittogamici naturali per eccellenza sono lo zolfo (in particolare contro l’oidio) e il rame (ad ampio spettro ma blando). Mescolando rame e calce ottieni un anticrittogamico tipico della tradizione contadina e diffusissimo: la poltiglia bordolese. Il fatto che zolfo e rame siano sostanze naturali non significa del tutto innocue: vanno dosate e usate con attenzione. Come anticrittogamici naturali puoi impiegare anche prodotti più “leggeri”: il decotto o il macerato di equiseto, l’olio essenziale di arancio dolce, il bicarbonato di sodio e la propoli.

Come insetticidi naturali per le piante dell’orto, invece, puoi usare:

  • Macerato d’ortica: insetticida naturale economico ottimo contro afidi, cocciniglie e alcuni lepidotteri (farfalle e falene); è anche un acaricida.

  • Decotto o macerato d’aglio: più che un insetticida è un repellente; aiuta a contrastare alcune malattie fungine ed è un potente antibatterico naturale.

  • Macerato di pomodoro: insetticida, ottenuto da foglie e fusto della pianta, da utilizzare contro afidi e cavolaia.

  • Macerato di menta: repellente (non insetticida) antiformiche, da usare in combinazione con il macerato d’aglio o d’ortica in caso di afidi.

  • Piretro naturale: efficace insetticida ad ampio spettro (purtroppo è letale anche per insetti utili come api e coccinelle).

  • Spinosad: insetticida a spettro piuttosto ampio ricavato dalla fermentazione del batterio Saccharopolyspora spinosa.

  • Olio di neem: insetticida e repellente naturale, estratto dai semi di un albero, efficace e a bassissimo impatto ambientale (non disturba neppure le api e altri impollinatori).

  • Olio essenziale di arancio dolce: è insetticida, acaricida ed indicato come fungicida e battericida.

  • Sapone molle di potassio: valido contro piccoli insetti come afidi, cocciniglie, tripidi; puoi usarlo anche per pulire gli ortaggi dalla melata, prodotta dagli afidi ad esempio, che attira le formiche.

  • Olio bianco: è un olio minerale (derivato dal petrolio) ammesso in agricoltura biologica, particolarmente utile contro cocciniglie e acari.

  • Propoli: non è un insetticida ma un “ricostituente” per le piante, che stimola la loro resistenza a batteri, malattie fungine e afidi.

Quando e come applicare i trattamenti naturali in orto

Come per gli esseri umani, anche per la salute degli ortaggi la parola d’ordine è “prevenzione”. Contro i nemici dell’orto prevenzione significa coltivare in modo corretto, controllare ogni giorno (o comunque spesso) le piante e, se qualcosa non va, intervenire tempestivamente con gli insetticidi bio o gli anticrittogamici naturali, che sono efficaci se affronti il problema sul nascere. Arrivare in ritardo li rende meno efficienti, inoltre a seconda del trattamento ti conviene ripetere l’applicazione più volte.

In generale gli anticrittogamici e gli insetticidi naturali per le piante sono trattamenti di copertura, cioè che rimangono sulla superficie della pianta e non penetrano nei tessuti o nel circolo linfatico, perciò sono facilmente dilavabili da pioggia e umidità. Quindi, prima di applicarli, fai attenzione al meteo. Inoltre, è meglio fare i trattamenti in orto quando il sole è calato e gli insetti impollinatori, come le api, sono rientrati nei loro rifugi.

I trattamenti vanno spruzzati sulla parte aerea degli ortaggi nel modo più accurato e uniforme possibile, raggiungendo anche i punti nascosti (sotto le foglie): per questo puoi usare un atomizzatore a spalla con motore a scoppio come l’MB 800 e l’MB 900 di Oleo-Mac o una pompa irroratrice. Per scegliere quale sia il sistema migliore per te, qui puoi vedere qual è la differenza fra una pompa irroratrice e un atomizzatore a spalla.

Ma in pratica come si fa? Su come distribuire i trattamenti antiparassitari naturali e lavorare in sicurezza con l’atomizzatore a spalla, puoi leggere i nostri consigli nell’articolo su come fare la disinfestazione con l'atomizzatore a spalla.

A proposito di sicurezza: anche se stiamo parlando di insetticidi naturali o di trattamenti ammessi in agricoltura biologica, è sempre opportuno indossare guanti, mascherina, visiera o occhiali protettivi.

Sai che puoi trasformare un soffiatore, come il BV 163 di Oleo-Mac, in atomizzatore? Ne parliamo qui: soffiatore, aspiratore e atomizzatore, 3 strumenti in uno.

Articoli correlati

Ispirazioni / Consigli sempreverdi

05/08/2021

Motopompa: tutti i possibili utilizzi

Per il giardino, l’orto e la campagna

Leggi tutto

Ispirazioni / Guida all'utilizzo / How to

19/07/2021

Manutenzione tagliasiepi: la guida completa

Siepi sempre perfette senza fatica

Leggi tutto

Ispirazioni / Consigli sempreverdi

19/07/2021

Cosa fare nell'orto prima di andare in vacanza

Mini-guida per proteggere i tuoi ortaggi dal caldo

Leggi tutto