Come Pulire il tuo Trattorino Tagliaerba

Tutti i consigli sulla manutenzione

Ispirazioni / Consigli sempreverdi

23/06/2020

Tempo di lettura stimato circa 5 minuti

Il trattorino rasaerba ti accompagna nel taglio dell’erba su terreni molto estesi, dove si rivela indispensabile. Che tu debba sfalciare un terreno libero in campagna, un pendio incolto o un parco alberato attorno a casa, sul mercato puoi trovare facilmente il modello di trattorino più adatto per lavorare con rapidità e senza fatica.

Per mantenere il tuo trattorino tagliaerba sempre efficiente, è necessario però prestare attenzione alla manutenzione: solo in questo modo la macchina taglierà l’erba sempre con la massima efficienza e per lungo tempo. Vediamo allora quali sono le operazioni di pulizia e controlli da fare quando usi il trattorino e prima del suo rimessaggio invernale.

La pulizia del trattorino tagliaerba

Dopo aver sfalciato con il trattorino è meglio dedicarsi subito alla sua pulizia. Non lasciare che l’erba si secchi, perché rende tutto più laborioso. Parcheggia su una superficie piana adatta e preparati a pulire il trattorino in sicurezza:

  • Solleva al massimo il piatto di taglio e disinnestalo.

  • Metti in folle e inserisci il freno di stazionamento (o freno a mano).

  • Spegni il motore e stacca la chiave d’accensione.

  • Assicurati che le lame siano ferme (ruotano per qualche secondo dopo il disinnesto).

  • Lascia raffreddare il motore.

  • Scollega la candela d’accensione.

A questo punto è tutto pronto per iniziare, ecco come pulire il trattorino tagliaerba:

  • Smonta e svuota il sacco raccoglierba (per i modelli che lo hanno).

  • Togli il grosso dello sporco dalla superficie del trattorino.

  • Libera da erba e sporcizia la griglia del motore e l’estremità del tubo di scarico.

  • Pulisci con cura il piatto di taglio dall’erba: ne va della qualità del taglio e della durata del trattorino.

  • Procedi con il lavaggio del trattorino: per le parti in plastica usa spugna, detersivo e tubo dell’acqua.

Se per pulire il trattorino tagliaerba preferisci l’idropulitrice alla spugna, tieni lontano il getto dai cuscinetti a sfera (del portalame o delle ruote, ad esempio) e dalle parti in cui si trova dell’olio. Inoltre, fai attenzione che l’acqua in pressione non entri nel sistema d’accensione, nella batteria e negli altri componenti elettrici, nel carburatore, nel filtro dell’aria e nel tubo di scarico.

Approfitta della pulizia del piatto di taglio, per tenere d’occhio lo stato delle lame: se sono ancora ben affilate e integre, oppure se risultano danneggiate o hanno bisogno d’affilatura.

Ci sono modelli di trattorino tagliaerba dotati di appositi raccordi, che colleghi al tubo dell’acqua, per il lavaggio della parte interna del piatto di taglio e del canale d’espulsione. Oleo-Mac propone l’innesto rapido Deck Wash ad esempio nel trattorino rider MISTRAL 72/12,5 K H, nel trattorino a scarico laterale OM 108 L/18,5 e nei trattorini professionali a scarico posteriore OM 103/16 K e OM 123/22 V. Dopo aver collegato l’innesto rapido al tubo dell’acqua, con il sacco raccoglierba vuoto e montato:

  • Abbassa del tutto il piatto di taglio.

  • Accendi il trattorino.

  • Innesta la lama e falla girare per qualche minuto.

  • Togli il sacco, risciacqualo e mettilo ad asciugare.

A piatto di taglio abbassato, va pulita anche la parte superiore del piatto di taglio del trattorino rasaerba: puoi usare dell’aria compressa.

Nei modelli senza attacco rapido, come il trattorino professionale tagliatutto APACHE 92 EVO 4X4 di Oleo-Mac, per facilitare la pulizia del piatto di taglio e il controllo delle lame puoi inclinare lateralmente il trattorino usando un sollevatore idraulico. Quando tieni il trattorino piegato di lato, fai in modo che il carburatore stia sempre verso l’alto, in modo che l’olio non penetri nel filtro dell’aria.

La manutenzione ordinaria del trattorino tagliaerba

Curare la manutenzione del trattorino significa preservare nel tempo la sua funzionalità, quindi il suo valore e, di conseguenza, l’investimento che hai fatto per acquistarlo.

Controlla la batteria e puliscine i contatti: se ben tenuta dura di più. Almeno una volta all’anno, o comunque in base a quanto spesso sfalci con il trattorino, verifica il livello degli elettroliti: per rabboccare utilizzare solo acqua distillata. Fai in modo che la batteria non si scarichi e, in caso, ricaricala al più presto, così che non si danneggi in modo irreversibile.

Ora passiamo alla manutenzione del motore del trattorino rasaerba, da fare minimo una volta all’anno o più di frequente in base all’uso che ne fai:

  • Cambia l’olio: scarica l’olio esausto e versa quello nuovo del tipo e nella quantità consigliata dal produttore della macchina. Tieni sempre controllato il livello dell’olio e, se serve, rabboccalo.

  • Pulisci il filtro dell’aria del motore: se necessario sostituiscilo.

  • Verifica che la candela sia installata correttamente e pulita: se è sporca, va spazzolata. Esamina e, in caso, regola la distanza tra elettrodi. Se poi la candela è molto usurata o incrostata, è necessario sostituirla. Per sapere quale pezzo di ricambio acquistare, consulta il manuale d’uso e manutenzione del tuo trattorino.

  • Sostituisci il filtro del carburante: è indispensabile per il buon funzionamento del motore.

  • Togli il coperchio della ventola del motore e pulisci a fondo, comprese le alette del radiatore del motore, così che questo non si surriscaldi. Se necessario, ripeti l’operazione con maggior frequenza. Come regola, prima di tagliare l’erba e durante il lavoro, verifica che la griglia del motore sia sempre libera da erba o altro.

Cosa fare a fine stagione: il rimessaggio del trattorino

Se curare la manutenzione ordinaria del trattorino rasaerba è imprescindibile, non bisogna trascurare la preparazione per il rimessaggio. Dopo aver pulito il trattorino e controllato che tutto sia a posto, prima dell’inverno o quando prevedi di non usare il trattorino tagliaerba per un periodo lungo (un mese o più):

  • Scollega i cavi della batteria.

  • Carica la batteria e conservala in un luogo fresco e asciutto (ricorda di ricaricarla prima di riprendere l’attività con il trattorino).

  • Svuota il serbatoio del carburante e scarica l’olio del motore secondo le istruzioni del manuale d’uso e manutenzione.

Posteggia il trattorino in un ambiente asciutto e riparato, se possibile coprilo con un telo. Il tuo garage è piccolo? Esistono soluzioni salva spazio: alcuni modelli, come il trattorino rider MISTRAL 72/12,5 K H, possono essere posizionati in verticale e fissati al muro con una cinghia.

Devi ancora decidere qual è il trattorino rasaerba giusto per le tue esigenze? Qui trovi un articolo che aiuta a sciogliere eventuali dubbi fra trattorino da orto, da vigneto o da frutteto.

Articoli correlati

Ispirazioni / Consigli sempreverdi

29/07/2020

Bobina del Decespugliatore: Come Funziona

Impara a conoscerla meglio

Leggi tutto

Ispirazioni / Consigli sempreverdi

27/07/2020

Tipi di innesto degli alberi da frutto

Per il tuo giardino o frutteto

Leggi tutto

Ispirazioni / Consigli sempreverdi

23/06/2020

Motopompa Autoadescante: il tuo Alleato nell'Irriga...

Per orto, giardino e campagna

Leggi tutto