Compostiera da giardino fai da te: consigli pratici per costruirla

Autoproduci il fertilizzante per le tue piante

Ispirazioni / Guida all'utilizzo / How to

28/07/2022

Tempo di lettura stimato circa 5 minuti

Il compost è il risultato di un processo di decomposizione (compostaggio) che trasforma i rifiuti organici della cucina, del giardino e dell’orto in una sostanza ricca, da impiegare per nutrire e ammendare il terreno dell’orto, delle aiuole, del prato, di alberi e arbusti o delle piante in vaso. La compostiera da giardino è quindi il “contenitore” che, su scala domestica, serve a raccogliere questi scarti e a favorirne la trasformazione in fertilizzante. Una sua variante è la lombricompostiera.

Una volta scelto il luogo adatto per collocare la compostiera puoi decidere se acquistarne una di legno o plastica – ne trovi di svariate dimensioni e forme – o se costruire una compostiera fai da te. Qui vedremo proprio come realizzarne una.

Costruire una compostiera fai da te

A proposito del luogo adatto al compostaggio, posiziona la compostiera fai da te in un punto defilato, distante dalla casa e dalle aree coltivate, umido ma non troppo, schermato dal vento, non in pieno sole, ombreggiato per esempio da una siepe o da alberi. Se necessario l’area va pulita da erba e vegetazione (puoi usare il decespugliatore) e il terreno va livellato in modo che il composter risulti stabile e, in caso di pioggia, non ci sia ristagno d’acqua.

La compostiera deve essere solida, con fondo aperto o aerato, costruita in modo tale che tu possa con comodo inserire il materiale da compostare, mescolare per arieggiarlo, annaffiarlo se non piove a lungo e, infine, prelevare il compost per orto e giardino fai da te quando è maturo.

Per la compostiera da giardino fai da te puoi impiegare materiale di recupero: le compostiere fatte con pallet sono costruite usando i bancali così come sono o selezionandone delle parti. Puoi smontare i pallet e utilizzarne le tavole o il piano superiore intero (composto da tavole e relative traverse inchiodate sul retro) per le pareti e il coperchio della compostiera. Per ridurre le dimensioni delle tavole a misura del tuo composter utilizza un seghetto o una motosega.

I pallet si possono sfruttare anche per rialzare il fondo della compostiera da terra, così che ci sia passaggio d’aria, elemento indispensabile insieme all’umidità perché avvenga il compostaggio. Adoperare i pallet, specie se interi, ti vincola a misure standard, ma può essere un’ottima (e rapida) soluzione se hai tanto spazio.

Ecco l’occorrente per costruire la compostiera fai da te. Prima di metterti al lavoro decidi le misure – dipendono dallo spazio che hai a disposizione – e fai un mini-progetto. Qui daremo le indicazioni per costruire una compostiera di legno, in pratica un parallelepipedo largo e profondo circa 75 cm e alto 80 cm:

  • Mattoni per la base rialzata della compostiera fai da te.

  • Montanti angolari: 4 pali di legno a sezione quadrata da 8x8x110 cm (una trentina di centimetri vanno interrati per ancorare la struttura al suolo).

  • Pareti della compostiera: 20 tavole di legno (5 per lato) da 2,5x15x75 cm.

  • Sportello scorrevole: 1 tavoletta di legno da 2,5x25x40 cm, 2 listelli di legno 3x3x35 cm, 2 traverse di legno da 2,5x10x80 cm.

  • Coperchio: 4 tavole da 2,5x15x75 cm, 2 traverse da 2,5x10x65 cm.

  • Ferramenta: viti per fissare le tavole ai montanti e alle traverse, 2 profili a C di metallo per lo sportello scorrevole, viti per fermare i profili ai listelli.

Come trasportare senza fatica tutto il legname e l’attrezzatura per preparare la compostiera? Con una motocarriola, insostituibile specie quando c’è una certa distanza da percorrere, magari in salita o su un terreno a saliscendi.

Comincia conficcando nel suolo i 4 montanti agli angoli: saranno gli elementi portanti del composter. Prima di fare il lavoro, ti conviene impermeabilizzare con catramina la parte di ciascun palo che verrà interrata.

La compostiera da giardino deve stare sollevata dal suolo: dopo aver piantato i montanti, crea una base entro il suo perimetro posando per terra dei mattoni disposti a griglia, distanziati l’uno dall’altro in modo da favorire la circolazione dell’aria.

Costruisci le pareti della compostiera fai da te avvitando ai montanti 5 tavole per lato in orizzontale. Lascia un po’ di spazio tra una tavola e l’altra per l’aerazione (un dito è sufficiente).

Per la parete frontale prevedi uno sportello che si apra scorrendo in alto/basso da cui estrarre il compost pronto all’uso. Assembla la parete prima di fissarla ai montanti:

  • Taglia 2 delle tavole (le più basse) che andranno fissate in orizzontale ai montanti in modo da creare un’apertura centrale larga 25 cm.

  • Avvita le traverse di raccordo sul retro di tutte le tavole della parete: faranno da sostegno alle tavole tagliate e da raccordo con quelle intere.

  • Fissa i listelli sul lato anteriore della parete, ai lati dell’apertura per lo sportello.

  • Avvita ai listelli i profili di metallo che faranno da guida alla tavoletta-sportello scorrevole.

Infine costruisci il coperchio della compostiera da giardino: basta assicurare con delle viti le traverse al retro delle tavole.

Come funziona la compostiera fai da te

La compostiera fai da te è pronta: ora va riempita con un mix di rifiuti organici ricchi di carbonio e di azoto. I primi sono quelli secchi, come il legno della potatura di alberi e arbusti, i resti di potatura lasciati dal tagliasiepi, le foglie secche raccolte con il soffiatore, la vegetazione residua dalla pulizia dell’orto prima di fresarlo con la motozappa. I secondi sono verdi e umidi, come gli scarti di cucina e l’erba appena sfalciata con il tagliaerba.

Ma cosa accade nella compostiera? Grazie a dei microrganismi i rifiuti iniziano a decomporsi e la temperatura aumenta, fino ad arrivare a 55-60°C (temperatura che abbatte patogeni e semi infestanti). Ad un certo punto, esaurita la parte più degradabile, la temperatura via via si abbassa e ha inizio la maturazione del compost. In questa fase il materiale si stabilizza e si formano le sostanze umiche, essenziali per rendere il suolo fertile (più lavorabile, capace di trattenere l’umidità, ricco di sostanze nutritive etc.) e per nutrire le piante.

A proposito di compost per orto fai da te, ottimo per fertilizzare durante la preparazione del terreno, qui trovi una sintesi sui passaggi per coltivare l’orto. Adoperi il compost maturo anche per fare la pacciamatura, utile sia d’estate (per mantenere l’umidità del suolo, ecco cosa fare in orto prima delle vacanze) che d’inverno (per proteggere orto, aiuole, radici di alberi e arbusti da sbalzi termici e gelate).

Articoli correlati

Ispirazioni / Consigli sempreverdi

28/07/2022

Allontanare le talpe da orto e giardino: rimedi eff...

Mucchietti di terra inconfondibili? Ecco cosa fare

Leggi tutto

Novità catalogo / News Prodotti

20/06/2022

Nuovi decespugliatori BCH 500

Ideali per la cura del tuo giardino ed i terreni più difficili da ...

Leggi tutto

Ispirazioni / Guida all'utilizzo / How to

15/06/2022

Tutti gli step necessari per costruire una casa sul...

Un gioco per i bimbi, un rifugio per il tuo relax

Leggi tutto

Iscriviti alla Newsletter Oleo-Mac

Per ricevere tante offerte, consigli e novità sul mondo del verde.

Ti invitiamo a visionare l’ Informativa Privacy art. 13 GDPR sul trattamento dei dati personali.
  • Il consenso è necessario per il ricevimento della newsletter.