Come fare la manutenzione del tagliaerba

Mantieni la sua efficienza a lungo

Ispirazioni / Guida all'utilizzo / How to

21/04/2020

Tempo di lettura stimato circa 5 minuti

La manutenzione del tagliaerba è indispensabile per avere sempre una macchina in perfetta efficienza, pronta a sfalciare – a seconda del tipo di macchina – un giardino, un prato in campagna o, perfino, un parco cittadino. In più, essere costante nella manutenzione ordinaria e straordinaria del tosaerba ti premia, perché garantisce alla macchina una vita più lunga, evitando gli imprevisti e permettendoti di sfruttare al massimo l’acquisto che hai fatto.

Oggi spiegheremo come fare la manutenzione del tagliaerba elettrico e di quello a scoppio, distinguendo tra manutenzione ordinaria e straordinaria.

Preparati alla manutenzione del tosaerba

Facciamo una premessa per chiarire che è necessario lavorare in sicurezza quando fai la manutenzione del tagliaerba, ordinaria o straordinaria che sia. Quindi:

  • Assicurati che il motore sia spento, freddo e che le parti in movimento stiano ferme.

  • È un tagliaerba a scoppio? Scollega la candela dal motore togliendo l’apposita pipetta: in questo modo scongiuri avviamenti accidentali.

  • Se hai un tagliaerba elettrico, stacca il cavo dell’alimentazione dalla presa della corrente.

  • Proteggi le mani con guanti da lavoro o antitaglio quando controlli la lama del tagliaerba.

Oltre alla manutenzione che puoi fare in autonomia, ogni 1 o 2 anni a seconda che il tuo uso del tosaerba sia intensivo o meno, ti consigliamo di portarlo in uno dei nostri punti vendita e centri assistenza per un controllo generale.

Manutenzione ordinaria del tagliaerba

Iniziamo a parlare della manutenzione ordinaria del tosaerba, quella che andrebbe fatta ogni volta che finisci di sfalciare, senza cedere alla tentazione del: «Ci penso la prossima volta». Prova a considerarla un investimento nel lungo periodo per la salute del tuo tagliaerba, che ti ricompenserà regolarmente con una perfetta efficienza e degli sfalci impeccabili.

Queste sono le operazioni da fare al termine di ogni rasatura, di qualunque tipo sia il tagliaerba:

  • Stacca il sacco di raccolta e controlla se è danneggiato, puliscilo bene con dell’aria compressa. Se è in tela e le maglie sono otturate dall’erba, lavalo con un getto d’acqua e fai asciugare.

  • Pulisci lo chassis della macchina e approfitta per controllare che non abbia subito danni, magari urtando contro il muretto di recinzione.

  • Pulisci le prese d’aria del carter copri-motore, in modo che siano sempre libere.

  • Appoggia il raserba su un fianco (con il filtro dell’aria verso l’alto) o sul lato posteriore e togli l’erba depositata nel sottoscocca con una spatola e dell’aria compressa.

  • Controlla lo stato della lama e il serraggio del bullone con cui è fissata: per altre indicazioni sulla lama del tosaerba vai al paragrafo della manutenzione straordinaria.

  • Cura la pulizia e verifica le condizioni degli accessori del tosaerba che hai usato per sfalciare: per esempio, il deflettore posteriore e quello dello scarico laterale oppure i componenti del kit mulching.

Nel caso il tuo fosse un tagliaerba a scoppio – come il rasaerba a spinta G 44 PK COMFORT PLUS o il tagliaerba semovente MAX 53 TBXE ALLROAD ALUMINIUM di Oleo-Mac – la manutenzione ordinaria prevede un paio di passaggi extra:

  • Tieni pulito il filtro dell’aria del motore: smontalo e battilo su un piano, se non basta usa un pennello o, con delicatezza, soffia dell’aria compressa dal retro verso l’esterno del filtro stesso.

  • Pulisci le alette del cilindro del motore passandole con un pennello o dell’aria compressa.

A proposito di tagliaerba a scoppio, ne vorresti uno da avviare in modo semplice, senza fatica? La gamma di tosaerba TKE Oleo-Mac ti propone 3 nuovi modelli con avviamento elettrico: per accendere il tagliaerba ti basta pigiare un tasto.

Manutenzione straordinaria del tagliaerba

Eccoci alla manutenzione straordinaria del tagliaerba a scoppio o elettrico: quella serie di operazioni da fare prima di rimettere a pieno regime il tagliaerba – in primavera, quando i prati ricominciano a verdeggiare – e/o prima del rimessaggio invernale.

Dopo aver messo in sicurezza la macchina, ecco le operazioni da fare per la manutenzione straordinaria, comuni sia ai tosaerba a scoppio che agli elettrici:

  • Dai una bella pulita al rasaerba, compreso il sottoscocca: prima della pausa invernale è meglio dedicare alla macchina una pulizia ancora più accurata di quella che fai al termine di ogni taglio.
  • Pulisci e lubrifica il perno e il pignone delle ruote per assicurarti un movimento scorrevole ed evitare che le parti si usurino.

  • Controlla che la lama sia ancora ben affilata e non danneggiata.

Un buon filo, infatti, è indispensabile per tagliare l’erba di netto e non strapparla: se la lama ha perso il filo va affilata, bilanciata e rimontata correttamente. È una procedura critica, che ti consigliamo di far fare a un centro assistenza. Se, invece, la lama è deformata o in qualche modo rovinata, è meglio non cercare di ripararla e sostituirla con un ricambio originale. Anche questa è un’operazione da centro assistenza: recati al centro assistenza Oleo-Mac più vicino a te.

Se si tratta di un tagliaerba che, oltre alla lama classica, è dotato anche di sistema di taglio mulching, controlla anche la lama dedicata. È il caso, per esempio, dei modelli di tagliaerba semoventi a scoppio G 48 TK COMFORT PLUS e LUX 55 TBD Oleo-Mac con kit mulching che puoi acquistare come optional. Oppure dei tagliaerba a trazione, come i MAX 53 TK ALUMINIUM PRO e G 53 TK ALLROAD PLUS 4 con funzione mulching di serie.

Nel caso tu abbia un tagliaerba elettrico, come il K 40 P di Oleo-Mac, a quanto appena detto aggiungi:

  • Una verifica del cavo d’alimentazione: controlla che sia integro, non usurato o tagliato, facendo attenzione in particolare ai punti d’attacco cavo-macchina e cavo-spina della corrente. Se è rovinato, ti consigliamo di farlo sostituire dal centro assistenza.

  • La pulizia del motore: smonta il coperchio e libera il motore dai detriti d’erba e dalla terra accumulati; per farlo puoi usare l’aria compressa.

Invece, se hai un tagliaerba a scoppio, ecco come tenerlo in forma con un’attenta manutenzione straordinaria, anno dopo anno:

  • Controlla il filtro dell’aria come faresti per la manutenzione ordinaria: se è troppo sporco o se è danneggiato, conviene cambiarlo.

  • Pulisci la candela e verifica la distanza tra gli elettrodi: se necessario sostituiscila seguendo le raccomandazioni del produttore.

  • A inizio stagione cambia l’olio del motore: estrai l’olio vecchio con una siringa aspira-liquidi e riempi il serbatoio con olio nuovo specifico per macchine da giardinaggio, fino al livello corretto.

  • A fine stagione svuota il serbatoio del carburante e, per eliminarne ogni traccia, lascia acceso il tagliaerba finché si spegne da sé.

Fai in modo che nei mesi di inattività, il tagliaerba stia – meglio se coperto da un telo – in un luogo riparato e asciutto, a distanza da fonti di calore e prodotti chimici (che potrebbero corroderne i componenti metallici).

Dai un occhio a questo video che riassume anche i principali controlli da fare prima di mettere in moto un tagliaerba a scoppio.

Se non hai ancora scelto quale sarà il tuo nuovo rasaerba, in questo articolo trovi una carrellata dei diversi tipi di tagliaerba in commercio, distinti in base al tipo di alimentazione, avanzamento (a spinta o trazione), uso (professionale o meno).

Articoli correlati

Ispirazioni / Consigli sempreverdi

23/06/2020

Come Pulire il tuo Trattorino Tagliaerba

Tutti i consigli sulla manutenzione

Leggi tutto

Ispirazioni / Consigli sempreverdi

23/06/2020

Motopompa Autoadescante: il tuo Alleato nell'Irriga...

Per orto, giardino e campagna

Leggi tutto

Novità catalogo / News Prodotti

20/05/2020

La nuova gamma di prodotti a batteria per il giardi...

Performance e affidabilità Oleo-Mac senza fili, gas di scarico e r...

Leggi tutto