Tre motivi per cui un decespugliatore è migliore di un tagliabordi

Ispirazioni / Consigli sempreverdi

15/05/2019

Tempo di lettura stimato circa 3 minuti

Decespugliatore o tagliabordi? Anche tu sei al bivio e non riesci a inquadrare quali siano le differenze tra decespugliatore e tagliabordi? Non sai decidere quale dei due sia meglio scegliere oppure se sia il caso di acquistarli entrambi?

Nei prossimi paragrafi illustreremo perché per tagliare i bordi del prato sia migliore e, tutto sommato, più conveniente il decespugliatore rispetto al tagliabordi.

       1. Il decespugliatore è più resistente

Sul mercato c’è una grande varietà di decespugliatori con differenti caratteristiche di potenza, alimentazione, peso, ergonomia, costo etc. Dal decespugliatore leggero a quello professionale, trovi facilmente quello a misura delle tue esigenze, vale a dire ubicazione, estensione e tipo di prato da tagliare, ma anche la tua corporatura. Di un attrezzo da giardino, infatti, va considerato anche il peso, immaginando di doverci lavorare in modo continuativo per una mezz’ora, un’ora o più, in base all’attività da svolgere.

Dove non arrivi con il tagliaerba arrivi con il decespugliatore senza dover ricorrere a forbici o, magari, strappare a mano i ciuffi d’erba. In realtà i decespugliatori servono sia per la rifinitura, sia per il vero e proprio taglio dell’erba.

Nella varietà dei modelli in commercio, i decespugliatori sono macchine più resistenti dei tagliabordi che, per loro natura, sono utili per lavori di pura rifinitura: eliminare i fili d’erba, residui dallo sfalcio, attorno agli alberi e vicino a marciapiedi, camminamenti, aiuole, muretti, recinzioni etc. Dunque, il tagliabordi ha un uso saltuario e limitato nel tempo: nulla che tu non possa fare già con il decespugliatore, preferibilmente montando un filo a sezione tonda, con spessore da scegliere rispetto alla consistenza più o meno coriacea dell’erba.

       2. Il decespugliatore è più potente

Oltre che più resistente, il decespugliatore è più potente del tagliabordi visto che è un attrezzo da giardinaggio che serve per sfalciare l’erba, oltre che per ritoccare i bordi del prato. Se per i lavori di finitura del prato prevedi un uso intensivo è meglio optare – senza dubbio – per il decespugliatore invece che per il tagliabordi. In generale, per curare i bordi del prato puoi scegliere fra i decespugliatori leggeri e i decespugliatori di media potenza.

Oleo-Mac ti propone vari decespugliatori leggeri, con diverse potenze e tipi di alimentazione: con motore a scoppio, elettrici o a batteria. Tra i decespugliatori a scoppio, ad esempio lo SPARTA 250 TR: motore a 2 tempi, solo 4,5 kg, forma compatta e perfetta maneggevolezza.

I più esigenti tra gli appassionati di giardinaggio possono invece scegliere come decespugliatore di media potenza il modello BC 350 S con potente motore a scoppio a 2 tempi da 36,3 cm³ ad avviamento facilitato.

       3. Il decespugliatore è più comodo

Rispetto ai tagliabordi, di solito alimentati a corrente, i decespugliatori a scoppio e i decespugliatori a batteria sono più comodi. Anzitutto perché non ti costringono a lavorare nei dintorni della casa, nelle vicinanze di una presa elettrica, o a ricorrere a un generatore. Inoltre hai totale libertà di movimento e non sei costretto a controllare continuamente dove sia il cavo della corrente, per non inciampare e per far sì che non venga intercettato dal decespugliatore.

Credi che un decespugliatore a scoppio sia più complicato da usare rispetto a un tagliabordi elettrico? Guarda questo video Oleo-Mac su come avviare e usare correttamente il decespugliatore: in poco più di 2 minuti ti convincerai del contrario.

Se, invece, temi che il decespugliatore a scoppio necessiti di una manutenzione impegnativa, in realtà ti basta seguire pochi accorgimenti per mantenerlo sempre efficiente: usa miscela fresca; segui la procedura di avviamento suggerita nel video; alla fine del lavoro pulisci sempre lo sfiato dell’aria e il filtro del serbatoio; infine, prima dell’inverno o di un lungo periodo di inutilizzo del decespugliatore, svuota il serbatoio e il carburatore dalla miscela avanzata.

Articoli correlati

Ispirazioni / Guida all'utilizzo / How to

09/07/2019

Parassiti delle piante: come riconoscere e debellar...

usando gli strumenti e gli insetticidi adatti

Leggi tutto

Ispirazioni / Guida all'utilizzo / How to

09/07/2019

Prato a rotoli: preparazione terreno, posa e manute...

spiegate passo a passo

Leggi tutto

Ispirazioni / Guida all'utilizzo / How to

10/06/2019

Come Innaffiare con una Pompa da Irrigazione

in pochi passaggi e risparmiando tempo

Leggi tutto