Quanto si riesce a lavorare con una batteria?

Tempo di autonomia e durata

Ispirazioni / Consigli sempreverdi

21/04/2020

Tempo di lettura stimato circa 5 minuti

Se hai un giardino, gli attrezzi a batteria per la cura del verde sono un’opzione da tenere presente. Un’alternativa green alle macchine da giardinaggio con motore a scoppio: niente emissioni, niente carburanti d’origine fossile, niente rumori. E sono anche più facili da usare senza l’avvio a strappo, con molta meno manutenzione e un “rifornimento” davvero semplice, che consiste nel cambiare batteria in un attimo. Sono anche più leggeri e ti fanno lavorare in modo più confortevole, con pochissime vibrazioni.

Inoltre, gli attrezzi da giardinaggio a batteria sono più pratici di quelli elettrici: non hanno bisogno né del cavo d’alimentazione né di una presa della corrente nelle vicinanze.

Ma quanto puoi lavorare in giardino con una batteria? Quanto ti dura la batteria degli attrezzi da giardinaggio? È proprio questo il focus dell’articolo: partiremo da una prova pratica con tagliasiepi, tagliaerba e soffiatore a batteria per, poi, parlare dell’autonomia delle batterie degli attrezzi da giardinaggio e, infine, concludere con i consigli per mantenerle al meglio.

Quanto puoi lavorare con una batteria in giardino

Un’immagine vale più di mille parole, quindi iniziamo con una spiegazione visiva molto immediata: in questo video di Matt The Farmer, possiamo assistere alla prova di tre attrezzi a batteria Oleo-Mac per il giardino – tagliasiepi, soffiatore e tagliaerba – per verificare con mano quanto si riesca a lavorare con una batteria.

Riassumiamo cosa fa Matt The Farmer con una batteria piena (l’indicatore del livello di carica segna 4 tacche), arrivando alla fine del lavoro con ancora 2 tacche di carica:

  • Ha regolato la siepe che delimita un lato del giardino con il tagliasiepi a batteria.

  • Ha pulito per bene il bordo della strada dai residui di taglio della siepe con il soffiatore a batteria.

  • Ha tagliato 350-400 m² di prato con il tagliaerba a batteria: l’erba era bagnata, quindi più pesante del normale (ti consigliamo di tagliarla da asciutta).

Come hai visto, la prova dei tre attrezzi a batteria per il giardino è stata fatta con una batteria da 5 Ah. Cosa significa? “Ah” sta per “ampere-ora” e misura la capacità della batteria: una batteria da 5 Ah può erogare ai tuoi attrezzi da giardinaggio una corrente di 5 A (ampere) per 1 ora d’autonomia, oppure 10 A per 30 minuti etc.

Per i suoi attrezzi da giardinaggio a batteria Oleo-Mac ti propone delle batterie al litio con una capacità di 5 Ah o 2,5 Ah. Si tratta di batterie ricaricabili e, a questo scopo, trovi gli appositi caricabatteria in doppia versione:

  • Standard CRG: ricarica la batteria da 2,5 Ah in neanche 2 ore e quella da 5 Ah in circa 3 ore e mezza.

  • Rapido FAST CRG: il nuovo caricabatteria che riduce i tempi di ricarica a soli 50 minuti per la batteria da 2,5 Ah e 70 minuti per la 5 Ah.

Le batterie Oleo-Mac hanno una garanzia di 24 mesi e sono intercambiabili, cioè puoi usare sia la batteria da 2,5 Ah che quella da 5 Ah su tutte le macchine a batteria Oleo-Mac.

Un kit completo a batteria per il giardinaggio

Ti diamo ora qualche dettaglio in più sui tre attrezzi che Matt The Farmer ha testato nel video, che fanno parte della nuova gamma di attrezzi da giardinaggio a batteria di Oleo-Mac, a cui abbiamo già dedicato questo articolo.

Della gamma fa parte anche il decespugliatore a batteria BCi 30 con 0,34 kW di potenza, solo 2,9 kg di peso, diametro di taglio di 30 cm. In dotazione hai la testina Load&Go con filo elicoidale Pro-Silent da 2 mm, per 60 minuti di taglio impeccabile e silenzioso dell’erba e dei bordi del giardino.

Il tagliasiepi a batteria HCi 45 ha una potenza di 0,34 kW e una lama doppia da 45 cm d’alta qualità trattata al laser, con cui sfoltisci i cespugli per 2 ore di seguito oppure lavori in modo intensivo per un’ora e mezza.

Con il soffiatore a batteria BVi 60 sfrutti i 0,62 kW di potenza per ottenere un getto d’aria che arriva a 40 m/sec di velocità. Hai un’autonomia di lavoro fino a un’ora e mezza per pulire scale, marciapiede, prato, altri strumenti da giardinaggio etc.

Fra i tagliaerba a batteria Oleo-Mac, il modello a spinta Gi 44 P da 0,75 kW ha una robusta scocca in acciaio e un cesto raccoglierba da 70 l, ma pesa solo 23 kg. Puoi usarlo con 1 o 2 batterie da 2,5 o 5 Ah grazie a cui hai un’autonomia che può arrivare fino a 800 m² di prato.

Trovi decespugliatore, tagliasiepi e soffiatore a batteria Oleo-Mac in un kit che include, per ogni attrezzo, una batteria da 2,5 Ah e un caricabatteria CRG, mentre il tosaerba a batteria è accessoriato di batteria da 5 Ah e caricabatteria CRG, tutto compreso.

Hai già batteria e caricabatteria perché possiedi un altro attrezzo da giardinaggio a batteria Oleo-Mac? Puoi acquistare solo la nuova macchina, senza batteria e caricabatteria.

Come mantenere al meglio le batterie degli attrezzi da giardinaggio

Abbiamo visto che gli attrezzi a batteria sono degli ottimi alleati per tenere in ordine il giardino. Ti diamo ora alcuni suggerimenti per garantire alle batterie Oleo-Mac una vita lunga e proficua:

  • Mantieni le batterie pulite e asciutte.

  • Per caricarle usa esclusivamente i caricabatteria Oleo-Mac.

  • Non superare il tempo di ricarica massimo, che vale solo se sono del tutto scariche.

  • Non caricare le batterie al freddo (sotto i 10°C): può danneggiare le celle al litio di cui sono costituite.

  • Evita che si scarichino spesso completamente perché invecchiano prima del tempo: dovrebbero scaricarsi al massimo dell’80%.

  • Proteggile dal surriscaldamento: non sovraccaricarle e non esporle al sole diretto.

  • Proteggile anche da umidità e pioggia, che possono causare gravi danni alle celle al litio: per lo stesso motivo non usare acqua per pulirle.

  • Evita cadute e urti violenti: anche se l’involucro della batteria risulta intatto, le celle al litio interne possono comunque essersi danneggiate.

  • Conserva le batterie in un luogo fresco, meglio se a una temperatura di 15°C, con un livello di carica almeno del 40%.

Infine, se prevedi di non usare per parecchio tempo i tuoi attrezzi da giardinaggio o, comunque, prima del rimessaggio invernale:

  • Rimuovi le batterie dalle macchine.

  • Caricale completamente e ripeti la ricarica ogni 15-30 giorni per evitare che si scarichino del tutto.

  • Conservale nel loro imballaggio originale in un ambiente asciutto, riparato da sole e gelo (tra i 10 e i 20°C è la temperatura ideale).

  • Tienile lontane da oggetti metallici (chiodi, utensili, chiavi, monete etc.) che possono causare un corto circuito fra i contatti.

Articoli correlati

Novità catalogo / News Prodotti

20/05/2020

La nuova gamma di prodotti a batteria per il giardi...

Performance e affidabilità Oleo-Mac senza fili, gas di scarico e r...

Leggi tutto

/ Ispirazioni

20/05/2020

Come fare la potatura del lauroceraso

Tecniche e metodi

Leggi tutto

/ Ispirazioni

20/05/2020

Come fare la disinfestazione con l'atomizzatore a s...

In giardino, orto, frutteto e nei campi

Leggi tutto