La tecnica del tree-climbing

Ispirazioni / Consigli sempreverdi

02/03/2018

 

 

 

 


Che cos’è il tree-climbing e quando si pratica

Come forse ti sarai accorto, a volte la potatura può rivelarsi un’operazione complicata.
Non solo perché le piante devono essere ripulite in precisi momenti dell’anno, ma soprattutto perché, in caso di abbattimento di alberi ad alto fusto, ci sono parti interne alla chioma su cui nemmeno le autogrù e le piattaforme elevatrici riescono ad intervenire.

Per fortuna esiste il tree-climbing.                        

Una tecnica di arrampicata molto efficace che consente di accedere ed operare su tutte le sezioni dell'albero senza limiti di altezza ed evitando che i rami vengano danneggiati dall'impiego delle macchine operatrici o di tecniche di lavoro non corrette.  

Nato in America per potare sequoie secolari, il tree-climbing offre numerosissimi vantaggi.
Oltre a recidere i rami superflui, ti consente di eseguire operazioni di smontaggio, ancoraggio, consolidamento e monitoraggio. Puoi praticarlo senza ingombrare la carreggiata stradale e arrecare disagio sul suolo pubblico. Inoltre, entrando in contatto diretto con la pianta, ti sarà più facile valutare l’insorgenza di patologie e difetti strutturali del tronco e della chioma, difficilmente riconoscibili attraverso le tecniche tradizionali.

La sicurezza prima di tutto

Quella dell’arrampicata è una tecnica davvero utile e tu non vedi l’ora di provarla, vero?
Ma prima di metterla in pratica, faresti bene a verificare che nel tuo armadio ci sia tutto ciò che ti serve per svolgerla in sicurezza.

Trattandosi di un’operazione a corpo libero e ad alta quota, i tree-climber devono sempre essere dotati di guanti, caschi protettivi, scarponi, pantaloni antitaglio e naturalmente di attrezzatura da tree-climbing specifica come funi, troncarami, seghetti e motoseghe.  Ogni intervento inoltre dovrà essere eseguito, indossando un’imbragatura.

Quale motosega scegliere e perché

Il tree-climbing è un’attività piuttosto complessa, che richiede esperienza e tecniche di taglio avanzate. In fatto di dispositivi quindi, meglio propendere per motoseghe da potatura; le più indicate in operazioni di potatura e manutenzione di piante, ulivi e alberi da frutta.

Un valido esempio? La GST 360 di Oleo-Mac.

Potente, compatta e bilanciata, questa macchina si contraddistingue per estrema maneggevolezza e perfetta guidabilità.                

L’avviamento EasyOn, facilita ogni messa in moto o tiro di fune, evitando qualsiasi tipo di contraccolpo, mentre l’impugnatura ergonomica e il sistema antivibrante garantiscono un ottimo livello di comfort, anche nelle condizioni più instabili.

Grazie alla regolazione del carburatore, è possibile tarare le prestazioni del motore a seconda delle proprie esigenze, prolungandone il ciclo di lavoro e riducendo l’emissione di fumo. 

L’inserimento di una bobina digitale con regolazione elettronica e limitatore migliora le prestazioni, assicurando una combustione uniforme e un consumo ridotto di carburante.

 

 

 

Come si fa tree-climbing: tecnica base e corsi specializzati

Per diventare tree-climber esperti, non basta essere consapevoli dei rischi che il lavoro su corda e la struttura dell’albero comportano, ma bisogna sapere quali movimenti si possono fare all’interno della chioma e soprattutto come si utilizza l’attrezzatura.

Ogni imbragatura da arrampicata infatti è dotata di una corda doppia, che deve essere installata sulla cima dell’albero, al fine di proteggere l’operatore dalle cadute, garantendogli piena libertà di movimento. Per fissare la fune, puoi ricorrere a sacchetti appositi che – grazie ad un peso consistente - raggiungono facilmente la parte superiore dell’albero, sia che vengano lanciati a mano sia tramite fionde.

Una volta giunto in alta quota, l’ideale è uscire e rientrare dalle branche dell’albero diverse volte, in modo da prendere confidenza con le tecniche verticali di risalita e di discesa, oltre che con i movimenti orizzontali in chioma. Mentre ti eserciti, cerca di mantenere una postura corretta e di trovare un sistema che renda la tua movimentazione più comoda e sicura.

Per quanto sembrino specifiche, ricordati che queste indicazioni non possono sostituirsi ad un tipo di insegnamento professionale. Il tree-climbing rimane un’attività pericolosa, che richiede tecniche specialistiche, oltre che una buona capacità di gestione delle emergenze e di recupero dei feriti.

Se vuoi diventare un arrampicatore provetto, il consiglio è di iscriverti ad un corso intensivo, che ti consenta di imparare tutte le tecniche d’azione e le misure preventive necessarie, per svolgere il tuo lavoro in maniera efficiente e al riparo da qualunque infortunio.

Articoli correlati

Mondo Oleo-Mac / Eventi

08/10/2018

Oleo-Mac parteciperà a EIMA INTERNATIONAL 2018

Il futuro, presente.

Leggi tutto

Ispirazioni / Consigli sempreverdi

26/09/2018

Guida completa alla pulizia del sottobosco

Leggi tutto

Ispirazioni / Consigli sempreverdi

13/09/2018

3 segreti per usare il tuo decespugliatore come un ...

Leggi tutto